Cisternino - Associazione Culturale SYLVA Tour and Didactics di Alberobello (BA)

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cisternino

Visite Guidate

Suggestiva nel borgo è l'osmosi tra spazi interni ed esterni, tra case, vicoli e cortili, frutto di soluzioni architettoniche dettate da ragioni pratiche, da un senso della comunanza e del vicinato. Si tratta di un classico esempio di "architettura spontanea", dove non ci sono architetti che seguono un piano prestabilito ma rapporti umani da tessere, tra le case imbiancate a calce e i vicoli stretti, tra i cortili ciechi e le scalette esterne, tra gli archi e i balconi fioriti: spazi dove ci si può "affacciare", dove si crea aggregazione; spazi condivisi, insieme pubblici e privati.

Nel silenzio irreale dei pomeriggi estivi, quando il borgo, prima dell'animazione serale, si abbandona al demone meridiano dell'accidia, è bello passeggiare sulle chianche (la tipica pavimentazione in pietra), nel gioco di luci e ombre che scaturisce dalle viuzze strette, dagli archi, dai sottopassi. Bianco abbacinante dei muri e azzurro del cielo: la poesia del sud.

Visita ai palazzi storici (palazzo del Governatore, palazzo Vescovile, palazzo Amati, palazzo Lagravinese, palazzo Devito Franceschi, Torre Capece) alla Chiesa Madre di San Nicola: costruita nel XIV secolo  su di un' antica  chiesa  paleocristiana dei  monaci Basiliani

Durata 2 ore circa

Gli itinerari culturali proposti riguardano le città appartenenti all'area della Murgia dei Trulli. Le visite guidate che l'associazione Sylva offre riguardano, oltre alla città di Alberobello, anche quelle limitrofe come Locorotondo, Martina Franca, Cisternino, Ostuni e Castellana Grotte. Sono tutte città situate in una zona strategica dal punto di vista turistico, tra le province di Bari, Brindisi e Taranto.

Torna ai contenuti | Torna al menu